PIEDE DIABETICO

Come anticipa il termine stesso, il piede diabetico (o piede neuropatico) rappresenta una seria complicanza cronica del diabete: si tratta di uno stato morboso che si sviluppa come conseguenza di neuropatia ed arteriopatia, tipiche condizioni patologiche della malattia metabolica d’origine.
Il danno neurologico (ovvero la neuropatia diabetica) può provocare insensibilità o perdita della capacità di percepire dolore e cambiamenti di temperatura a livello delle estremità inferiori. Quanto detto significa che un paziente diabetico tende a non accorgersi della presenza di tagli, ferite, ustioni, congelamento e quant'altro a livello dei piedi proprio perché viene indebolita la sua risposta di difesa al dolore.


Se, alla neuropatia diabetica, si aggiunge la cattiva circolazione a livello degli arti inferiori (arteriopatia e lesioni vascolari), si comprende facilmente come un piccolo graffio sul piede possa procurare danni esagerati, ulcere sanguinanti che, a lungo andare, possono indurre cancrena.
PER QUESTO E' IMPORTANTE AFFIDARSI A PROFESSIONISTI: medici competenti e tecnici ortopedici specializzati.

E’ importante sapere che, un diabete non controllato e pericolosamente sottovalutato costituisce un concreto rischio non solo per la salute dei piedi ma anche per la vita stessa del paziente.

Contatti